Bruxelles a tavola

Continuiamo il viaggio alla scoperta di Bruxelles, oltre ai meravigliosi monumenti e musei in cui avere solol’imbarazzo della scelta, ed alle lunghe e belle passeggiate tra i viottoli affollati di turisti ed immensispazi verdi…passiamo adesso alla cucina!!!

Bruxelles e’notissima per la produzione (spettacolare) del cioccolato.

Moltissimi i negozietti infilati tra le viuzze che portano al Mannekken-Pis e la Grand-Place, cioccolattini di tutti i gusti,formati e costi!!!


Se invece si ama “osare”si puo’provare del buon cioccolato (pagato a peso d’oro) su Place du gran Sablon, quartiere”bene”della citta’.

Alla “Boutique”di Pierre Marcolini troverete di tutto,presentato nel modo piu’elegante che abbia mai visto!!
Da non perdere anche una lustratina d’occhi da Wittamer, fornitore ufficiale dei reali del Belgio..

Altra meraviglia tutta belga sono i Waffel, credetemi io di waffel ne ho mangiati,ma cosi buoni mai!!!!

E’il dolce tipico di Bruxellles, preparato davanti ai vostri occhi (non usano mai vendere quelli gia’pronti,che utilizzanosolo per esposizione..), farcito con una spolverata di zucchero a velo,o miele,o cannella…e se amate esagerare(ed ioamo!!)da provare quelli farciti con fragole e cioccolato caldo,o fragole e banana, o panna e glasse al caramello..c’e’ solo l’imbarazzo della scelta!!

Altro piatto tipico sono le Mules frites, cozze preparate in casseruola con aglio e sedano ed accompagnate da un piattinodi patatine fritte, molto buone devo ammettere, anche se il connubio a prima vista non elettrizza molto!!!
Il costo medio di questo piatto,con tanto di birra o,40, va dagli 8,00 ai 10,00 euro.


E vogliamo parlare della birra?……………………senza parole!!!!

Continua con la seconda tappa del viaggio,stra indovinata da Luca e Sabrina: Amsterdamm
Mirtill@

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *