“Pasta chi Sarde” La pasta con le Sarde

AngoloCottura - Pasta con le sarde
Piatto tipico della tradizione siciliana

Primo post del mio blog su piattafroma IFood, un nuovo vestitino, grafica nuova di zecca. Le premesse per riprendere, anzi ricominciare alla grande, ci sono tutte.

La blogosfera inoltre è ormai satura di Mirtilli, Mirtillo, Mirtilla e via dicendo, anche se 7 anni fa la mia unica omonima era una piccola suicida che si aggirava nei bagni del Castello di Hogwart… ho quindi deciso di fornire una parvenza di serietà al blog firmando le ricette con il mio nome.

Questo primo post lo dedico ad un piatto tipico della tradizione siciliana, palermitana nello specifico.

Un piatto che ho “assaporato” per la prima volta 15 anni fa, da fidanzatina, ad uno dei pranzi che mia suocera, ottima cuoca, preparava sempre con immenso gaudio dei commensali.

Premessa: io non amo le sarde, preferisco le sorelle nobili che tanto amiamo a Napoli, le Alici.

Per educazione e per “prio” feci moltissimi complimenti a mia suocera; morale della storia?
Ogni volta che andavo a pranzo da lei mi preparava la pasta con le sarde!!!

Questo piatto lo dedico a lei e a mio marito che come potete bene intuite, è stato educato da buona forchetta!!

Pasta chi Sarde-La pasta con le Sarde

Ingredienti per 4 persone:

500 g di pasta,preferibilmente Bucatini

500 g di Sarde

200 g di Finocchietto Selvatico

3 Filetti di Acciughe

50 g di Uvetta Sultanina

50 g di Pinoli

1 bustina di Zafferano

Cipolla

Olio EVO

Sale&Pepe q.b

Procedimento:

-Puliamo le Sarde,eliminiamo lisca e testa,laviamole delicatamente e nettiamole con carta da cucina.

-Laviamo il Finocchietto,lessiamolo per 10 minuti in acqua leggermente salata-teniamo da parte l’acqua di cottura del finocchietto- una volta pronto strizziamolo e tritiamolo grossolanamente.

-Nella nostra padella lasciamo rosolare la cipolla tritata finemente,le acciughe e mezzo dl di olio evo.

-Aggiungiamo i pinoli e l’uvetta che abbiamo fatto rinvenire per pochi minuti in acqua e strizzato.

-Uniamo infine le sarde ed il finocchietto.

-Sciogliamo lo Zafferano in un bicchiere di acqua di cottura del finocchietto,che abbiamo gelosamemte tenuto da parte,uniamolo alle sarde.

-Aggiungiamo,se occore,ulteriore acqua a quella in cui abbiamo bollito il finocchietto, questa sarà la base di cottura della nostra pasta.

-Una volta cotta la pasta,condiamola con le sarde.

Alcune preparazioni prevedono una seconda gratinatura in forno,sistemando la pasta con le sarde in una teglia e fatta rosolare in forno per 10 minuti circa.

Buon appetito,

Patrizia Esposito

ex Mirtill@ ma sempre Mirtill@ eh.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *